Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Stoltenberg: «La Nato non accetterà mai l’annessione illegale della Crimea»

Il segretario generale della Nato interviene sull'offerta di pace di Zelensky
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

L’Alleanza del Nord Atlantico presume che la guerra della Russia contro l’Ucraina non finirà rapidamente, ma l’Ucraina vincerà e la Nato le darà una mano. A sostenerlo il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, in un’intervista al quotidiano tedesco Welt.

Secondo Stoltenberg, la Nato  è determinata ad aiutare l’Ucraina «anche se ci vorranno mesi o anni». Allo stesso tempo, vuole «fare di tutto» affinché il conflitto non si allarghi. Nei prossimi giorni, secondo Stoltenberg, «possiamo aspettarci e dobbiamo prepararci per l’offensiva russa e una brutalità ancora maggiore, difficoltà ancora maggiori e una distruzione ancora maggiore di infrastrutture critiche e aree residenziali». L’attuale offensiva russa nell’Ucraina orientale, secondo il numero uno della Nato, non avrebbe ancora preso slancio, poiché le truppe ucraine si stanno difendendo.

«Vediamo un netto contrasto tra le forze russe e ucraine: le truppe ucraine sono coraggiose e sanno per cosa stanno combattendo. Le truppe russe soffrono per la scarsa leadership, il morale basso e molti non sanno per cosa stanno combattendo», ha affermato il segretario generale, il cui scopo principale è evitare che la guerra si allarghi oltre il confine ucraino e ridurre al minimo il rischio attraverso la deterrenza e la difesa collettiva.

Secondo il suo leader, la Nato «non è consapevolmente una parte in guerra». Allo stesso tempo, l’Alleanza sta aumentando le truppe e l’equipaggiamento sul suo fianco orientale per proteggere i suoi membri. A suo avviso, la Germania gioca un ruolo di primo piano.

Commentando le minacce nucleari di Mosca, Stoltenberg ha dichiarato: «Sentiamo la minacciosa retorica nucleare della leadership russa. Questo è irresponsabile e sconsiderato. La guerra nucleare non può essere vinta e non dovrebbe mai essere combattuta, anche in Russia». Stoltenberg ha sottolineato che dall’inizio della guerra la Nato non ha notato alcun cambiamento nella strategia nucleare russa. Pertanto, non ci sono indicazioni di un più alto livello di prontezza dell’arsenale nucleare russo.

Stoltenberg ha sottolineato che «l’Ucraina deve vincere questa guerra perché sta difendendo il suo paese. I membri della Nato non accetteranno mai l’annessione illegale della Crimea. Ci siamo sempre opposti al controllo russo su parti del Donbass nell’Ucraina orientale». Per quanto riguarda gli accordi di pace, la decisione deve essere presa dalla stessa Ucraina, ha concluso il leader dell’Alleanza.

 

Ultime News

Articoli Correlati