Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Governo Meloni, ecco i nomi dei possibili ministri. Matteo Salvini è in bilico

governo meloni lega salvini
Trattative frenetiche per comporre il nuovo Esecutivo. Fratelli d'Italia vuole prendersi il Senato e propone il nome di Ignazio La Russa. Tajani alla Difesa. Per il ministero della Salute spunta il medico di Silvio Berlusconi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Quando mancano 13 giorni alla scelta dei nuovi presidenti di Camera e Senato, Matteo Salvini continua a trattare con la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, premier “in pectore”, sui ministeri da dare alla Lega, e quindi anche al segretario del Carroccio. Sono giorni difficili e molto intensi dal punto di vista politico. Tutti i leader di centrodestra infatti mandano messaggi chiari e precisi. Il nuovo Governo Meloni, dice Silvio Berlusconi alla Stampa, non dovrà prevedere i tecnici. Il Cavaliere, inoltre, spera che Giorgia Meloni tratti Forza Italia al pari della Lega, nonostante abbia preso meno voti alle elezioni Politiche 2022.

LEGGI ANCHE: Primo fango sulla leader di Fratelli d’Italia: ripescano una storia sul padre narcotrafficante

Per il quotidiano “Il Messaggero”, invece, Matteo Salvini starebbe pensando al ministero dei Trasporti. Un dicastero accettabile, secondo il leader della Lega, qualora Giorgia Meloni dicesse fermamente no alla sua presenza al ministero dell’Interno. Ma per incastrare tutti i pezzi del mosaico, è necessario fare squadra. Meloni, dal canto suo, punta al Senato. Gli ultimi rumors parlano di Ignazio La Russa, tra i favoriti per Palazzo Madama. A quel punto, Antonio Tajani, attuale vicepresidente di Forza Italia, avrebbe più di una possibilità di ricoprire l’incarico di ministro della Difesa.

LEGGI ANCHE: Berlusconi e Matteo Salvini presentano la lista: ecco tutti i nomi

Governo Meloni, gli altri nomi dei possibili ministri

Gli altri nomi che circolano sono quelli di Elisabetta Belloni agli Esteri, Domenico Siniscalco all’Economia, Matteo Piantedosi all’Interno, Adolfo Urso allo Sviluppo Economico, Gian Marco Centinaio all’Agricoltura, Anna Maria Bernini all’Istruzione, Daniela Santanché al Turismo, Marcello Pera alle Riforme, Giulia Bongiorno alla Funzione Pubblica, Vittorio Sgarbi alla Cultura, Carlo Nordio alla Giustizia (nonostante il “niet” dei magistrati), Luca Ricolfi al Lavoro, Alberto Zangrillo alla Salute, Fabio Rampelli all’Ambiente, Nello Musumeci al Sud, Maurizio Lupi ai Rapporti con il Parlamento, Raffaele Fitto agli Affari Europei, Eugenia Roccella alla Famiglia ed Erika Stefani alla Disabilità. Questi sono i nomi del possibile nuovo Governo Meloni.

 L’assist di Tajani: «Salvini al Viminale? Forza Italia dice sì»

Ultime News

Articoli Correlati