Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Morte di David Rossi, un testimone mette nei guai gli inquirenti di Siena

David Rossi
Un testimone avrebbe visto David Rossi prima di morire. Si presentò in procura, ma «i pm di Siena non hanno verbalizzato la sua deposizione» dice Rizzetto
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

«Abbiamo cercato, trovato e parlato con una persona, la cui testimonianza è ritenuta molto affidabile, che colloca David Rossi in via Vallerozzi, in giorno della morte tra le 15.30 e le 16. Rossi cammina con un cappuccio, piove, è nel vicolo e sovrappensiero si scontra con questa persona. Ma la cosa importante e grave è che questa persona, da buon cittadino, ha rilasciato una dichiarazione spontanea agli inquirenti dove dice che Rossi stava parlando. Gli inquirenti non hanno verbalizzato una deposizione spontanea di un cittadino che aveva fatto dichiarazioni spontanee». A denunciarlo è il deputato di Fdi Walter Rizzetto, componente della Commissione di inchiesta sulla morte di David Rossi, nel corso di una conferenza stampa alla Camera.

«Questa persona, che verrà chiamata per una testimonianza in Commissione, mi ha riferito che gli è stato detto di non preoccuparsi, che Rossi in quel giorno era molto provato e probabilmente stava parlando da solo perché non usava gli auricolari», continua.

«Chiediamo giustizia per David Rossi»

«Chiediamo verità e giustizia, che in un Paese sano sarebbero dovute arrivare da sole. Invece chiediamo che ci venga detto che cosa è successo quella sera». Lo ha detto Carolina Orlandi, figlia di Antonella Tognazzi, moglie di David Rossi, l’ex capo della comunicazione Mps morto il 6 marzo del 2013, nella conferenza stampa alla Camera organizzata dal deputato Fdi Walter Rizzetto alla quale partecipa insieme alla madre. «Finora siamo andate avanti con il sostengo delle persone, dell’avvocato, dei giornalisti e ora anche di una Commissione di inchiesta che ha il nostro stesso obiettivo della verità», ha continuato. «Per tanti anni ci hanno dato delle visionarie, delle complottiste e oggi sappiamo che le nostre non erano visioni», ha concluso.

Il caso di David Rossi in commissione Antimafia

«Ieri nell’Ufficio di presidenza (della Commissione parlamentare Antimafia ndr) un gruppo parlamentare ha avanzato la richiesta di far partire un’attività istruttoria in Antimafia. Ci sono gli estremi perché questo avvenga». Lo ha detto il presidente della Commissione parlamentare Antimafia Nicola Morra, partecipando alla conferenza stampa promossa dal deputato Fdi Walter Rizzetto sul caso dell’ex capo della Comunicazione di Mps. «La Commissione Antimafia, di concerto con la Commissione sulla morte di David Rossi, farà il suo», ha continuato Morra.

Ultime News

Articoli Correlati