Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Mosca non cambia idea: «Niente gas e petrolio se ci sarà price cap»

mosca gas petrolio price cap
Secondo l'agenzia Tass il Cremlino sarebbe fermo sulla decisione di non vendere più nulla agli Stati Membri dell'Unione Europea. E l'esercito afferma che migliaia di ucraini avrebbero passato la frontiera
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

L’Agenzia Tass rilancia la notizia secondo cui Mosca non cambia idea su gas e petrolio, ribadendo che se ci sarà il price cap non verrà venduto nulla agli Stati Membri dell’Unione Europea.

Intanto sul versante militare, secondo le autorità russe, nelle ultime 24 ore «migliaia» di persone sono fuggite verso la regione russa di Belgorod dall’oblast di Kharkiv, teatro della controffensiva delle forze di Kiev nell’est dell’Ucraina. «Non è stata la notte più facile, né la mattina più facile. Nelle ultime 24 ore, migliaia di persone hanno attraversato la frontiera», ha detto il governatore della regione di Belgorod, Viaceslav Gladkov, in un messaggio video pubblicato sul suo canale Telegram.

Negoziati tra Russia e Ucraina, parla Lavrov

LA Russia non ha abbandonato i negoziati con l’Ucraina. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov, in una intervista all’emittente «Rossija 24». Secondo Lavrov, più i negoziati tarderanno, più difficile sarà raggiungere un accordo tra le due parti. «Non ci rifiutiamo di negoziare, ma chi lo fa deve capire che più a lungo trascinerà il processo, più difficile sarà raggiungere un accordo», ha aggiunto il capo della diplomazia di Mosca sottolineando «che la Russia sa come raggiungere i suoi obiettivi».

Ultime News

Sponsorizzato

Articoli Correlati