Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Assalto a Capitol Hill, morto il poliziotto ferito

Si tratta dell'agente Brian D. Sicknick. Salgono a cinque le vittime degli scontri
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Si aggrava il bilancio dell’assalto al Congresso degli Stati Uniti avvenuto mercoledì scorso. Secondo quanto riporta il Washington Post, è morto il poliziotto che era rimasto ferito in modo grave durante gli scontri. Le vittime salgono quindi a cinque.
Si tratta dell’agente Brian D. Sicknick, prima morte delle forze dell’ordine a causa della violenza di mercoledì al Campidoglio, che ha visto folle di manifestanti pro Trump sopraffare la polizia e irrompere mentre il Congresso stava contando i voti del Collegio elettorale per confermare la vittoria di Joe Biden.
Sicknick, un veterano da 12 anni delle forze armate, «ha risposto alle rivolte al Campidoglio degli Stati Uniti ed è stato ferito mentre si impegnava fisicamente con i manifestanti», ha detto in una dichiarazione la polizia del Campidoglio. «È tornato nel suo ufficio della divisione ed è crollato. È stato portato in un ospedale locale dove è morto per le ferite riportate», ha detto.
I leader democratici della commissione per gli stanziamenti della Camera hanno affermato che la «tragica perdita» di un ufficiale di polizia del Campidoglio «dovrebbe ricordare a tutti noi il coraggio delle forze dell’ordine che hanno protetto noi, i nostri colleghi, il personale del Congresso, il corpo della stampa e altri lavoratori essenziali» durante le ore di acquisizione del Campidoglio da parte dei manifestanti pro-Trump.
Quattro manifestanti sono morti nelle violenze, inclusa una donna che è stata colpita dalla polizia. Altri tre decessi sono stati segnalati sul terreno del Campidoglio, ma le circostanze sono rimaste poco chiare. La morte di Sicknick sarà indagata dalla sezione omicidi del dipartimento di polizia metropolitana, dall’Uscp e dalle forze dell’ordine federali.

Ultime News

Articoli Correlati