Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Recovery Fund, Polonia e Ungheria verso l’accordo con la Germania

Varsavia e Budapest «a un centimetro dalla soluzione» sullo Stato di diritto in vista del Consiglio europeo di domani e dopodomani
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La Polonia e l’Ungheria hanno trovato un compromesso con la Germania per sbloccare il bilancio dell’Ue da 2.200 miliardi e il Recovery fund. Lo riporta Bloomberg che cita il vice premier polacco, Jaroslaw Gowin. L’accordo potrebbe essere finalizzato entro venerdì, ha dichiarato. «Per ora abbiamo un accordo tra Varsavia, Budapest e Berlino», ha detto il vice premier ai giornalisti a Varsavia. «Credo che comprenderà anche le 24 capitali europee rimanenti», ha aggiunto. Per ora – sottolinea sempre Bloomberg – mancano le conferme sia delle Germania che dei leader dei due Paesi interessati.

«La logica del “veto o morte” va contro il nostro interesse nazionale. Come ha detto ieri Victor Orban, siamo a un centimetro dalla soluzione: sia per la Polonia sovrana che per l’Europa comune. Garantendo i diritti indipendenti della Polonia e utilizzando centinaia di miliardi di fondi dell’Ue», scrive su Twitter il vice premier polacco, Jaroslaw Gowin riferendosi all’intesa sul Bilancio Ue e il Recovery Fund. Poco fa l’agenzia Bloomberg ha riferito che Bupadest e Varsavia avrebbero raggiunto un accordo con la presidenza di turno tedesca sul pacchetto che il Consiglio europeo è chiamato a discutere domani e dopodomani a Bruxelles.

Ultime News

Articoli Correlati