Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Corte costituzionale, ripartono le udienze pubbliche: dal 7 luglio tutti in aula

Ammessi in aula anche giornalisti e pubblico: si torna alla normalità
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

A partire dal 7 luglio 2020, le udienze pubbliche davanti alla Corte costituzionale tornano ad essere celebrate con la presenza fisica di giudici e avvocati e dal 1° luglio tutti gli atti del processo dovranno essere depositati secondo le modalità ordinarie. Anche il pubblico e i giornalisti sono ammessi a seguire in presenza fisica le udienze ma in apposite postazioni, predisposte nel rispetto delle misure precauzionali vigenti durante l’emergenza Covid 19, e nel numero massimo di 24 persone, secondo l’ordine di prenotazione indirizzata a [email protected] entro le ore 20.00 del giorno precedente l’udienza.

È quanto stabilisce il Decreto della Presidente della Corte costituzionale emanato in data odierna. Il provvedimento segue quelli precedentemente adottati durante l’emergenza epidemiologica da Covid 19, applicabili fino al 30 giugno 2020.

Il Decreto mantiene la possibilità che i giudici partecipino alle camere di consiglio (e ad ogni altra riunione della Corte e dei suoi organi interni) anche mediante collegamenti da remoto.

Le nuove misure e le comunicazioni organizzative relative all’emergenza epidemiologica sono come sempre pubblicate sul sito online della Corte costituzionale.

Ultime News

Articoli Correlati