Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Pd, Zingaretti: «Svuotiamo insieme i decreti Salvini»

Valentina Cuppi, sindaco di Marzabotto, eletta nuova presidente dell'Assemblea
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

E’ Valentina Cuppi, sindaco di Marzabotto, la nuova presidente dell’Assemblea del Pd, che l’ha votato in maniera quasi unanime – un solo astenuto – su proposta del segretario dem Nicola Zingaretti. «Propongo a tutti voi una sindaca, un’amministratrice. Nei nostri organismi dirigenti sempre più presenti gli amministratori per dare attenzione alla concretezza dell’azione politica – ha affermato -. Si è avvicinata noi da poco, questo non è un problema ma anzi un grande successo. Noi esistiamo per avvicinare le persone e non per allontanarle. E in questo momento di odio, di ritorno dei fascismi noi siamo felici di eleggere la sindaca di Marazabotto, comune medaglia d’oro della Resistenza».

«Io non appartenevo al Pd, ma appartengo a questa strada su cui si cammina in tanti e tante da troppo tempo senza mai incontrarsi veramente», ha esordito Cuppi, che ha poi citato don Milani. «Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Uscirne da soli è avarizia, uscirne insieme è buona politica. La democrazia non potrà mai essere sostituita da piazze virtuali – ha sostenuto -. Questa deve essere la nostra strada. rendere capillare la democrazia. La voglia di partecipazione delle persone l’abbiamo vista e la vediamo con la mobilitazione di Friday for future o le manifestazioni Patrick Zaky. Ed è proprio del coinvolgimento delle persone parte la battaglia per combattere l’odio, per dividere, per mettere sempre in contrapposizione “io” e “loro”».

Zingaretti: «Superare i decreti sicurezza»

«Il governo sia più coraggioso. Io non lo considero un governo amico ma il nostro governo e il Pd ha svolto un ruolo decisivo pur tra mille difficoltà. Ora questo governo ha i dovere di accelerare e superare incertezze del tutto estranee al compito che si è dato» ha sottolineato il segretario dem. Che ha poi mandato un messaggio agli alleati, in particolare all’ex segretario del Pd Matteo Renzi: «non accetteremo temporeggiamenti furbeschi o manovre per indebolire e rallentare l’azione dell’esecutivo».

Zingaretti ha poi parlato della necessità di superare i decreti Salvini, sui quali si attendono ancora le modifiche indicate dal capo dello Stato, Sergio Mattarella. «Basta subalternità – ha dichiarato -. Perché di sicurezza in quei decreti non c’è assolutamente nulla. Sono decreti approvati per la paura non per la sicurezza. Vanno svuotati i decreti propaganda. Sia questo governo ad approvare al più presto decreti per la vivibilità e per la sicurezza urbana».

 

Ultime News

Articoli Correlati