Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Russiagate, i democratici chiedono l’impeachment di Trump

il procuratore Mueller chiude le indagini sul presidente americano
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Se l’ufficio del procuratore speciale avesse avuto «fiducia nel fatto che il presidente non abbiachiaramente commesso un crimine, lo avremmo detto. Non abbiamo, però,determinato se il presidente» Donald Trump «abbia commesso uncrimine».

È un passaggio della dichiarazione rilasciata dal procuratore speciale Robert Mueller davanti ai cronisti. Mueller ha ribadito le conclusioni dell’indagine sul Russiagate esposte nel rapporto elaborato al termine dell’inchiesta durata 22 mesi.

Il procuratore speciale ha spiegato che, in ogni caso, secondo la policy del Dipartimento di Giustizia «un presidente non può essereincriminato per un reato federale mentre è in carica. Questo è incostituzionale».

“Tocca al Congresso agire, bisogna avviare l’iter per l’impeachment”. Il procuratore speciale Robert Muller ha appena rilasciato la dichiarazione sull’indagine condottasul Russiagate quando spuntano i tweet di Cory Booker, Elizabeth Warren, Kamala Harris, Julián Castro e Seth Moulton.

I candidati allano mination democratica per le elezioni 2020 lanciano tutti lo stessomessaggio: Mueller ha sostanzialmente girato la pratica al Congresso.«Dobbiamo avviare le procedure per l’impeachment. È nostro obbligo costituzionale», scrive Harris. «Tocca al Congresso agire», fa eco Warren. «Mueller ha fatto il suo dovere, ora noi dobbiamo fare il nostro. Le audizioni per l’impeachment dovrebbero iniziare domani», scrive Moulton. «La dichiarazione di Robert Mueller lo chiarisce: il Congresso ha l’obbligo legale e morale di iniziare immediatamente le procedure per l’impeachment», le parole di Booker. «Nessuno è al disopra della legge: il Congresso dovrebbe avviare l’indagine per impeachment», chiosa Castro.

Ultime News

Articoli Correlati