Il ministero della Giustizia ha reso note le novità in fatto di dotazioni informatiche e applicativi accessibili da remoto in funzione dello svolgimento del lavoro agile ai sensi della normativa di contrasto alla pandemia Covid-19. In attesa dell'ufficialità dell'accordo tra via Arenula e i sindacati sulla gestione dello smart working, il dipartimento per l'organizzazione giudiziaria ha annunciato la fornitura, ai dipendenti ammessi al lavoro in modalità agile, per il tramite degli Uffici di appartenenza, di dotazioni informatiche necessarie allo svolgimento della prestazione (nello specifico notebook dotati di docking station e monitor aggiuntivi) in relazione in particolare all’utilizzo degli applicativi Sigp (Sistema Informatico Giudice di Pace), Sicid (Sistema Informatico Contenzioso Civile Distrettuale) e Siecic (Sistema Informatico Esecuzioni Civili Individuali e Concorsuali). «Sono già stati acquistati per il personale dell’Amministrazione giudiziaria oltre 12.000 pc portatili - si legge nel documento del ministero -, 3.000 dei quali saranno distribuiti nelle prossime settimane. Le distribuzioni successive avverranno di seguito alla prima distribuzione con cadenza mensile di circa 3.000 unità, a partire dal prossimo mese di novembre. Ulteriori dispositivi, per raggiungere un numero complessivo di circa 20.000 unità per il personale amministrativo giudiziario, saranno acquistati con ulteriori disponibilità di bilancio. Il personale di magistratura, dirigenziale, informatico e tecnico è destinatario di altra fornitura parallela alle suddette». Ad oggi, gli applicativi già disponibili (ovvero di imminente disponibilità) per gli Uffici giudiziari e per l’Amministrazione centrale sono i seguenti, Scripta per la gestione del Protocollo degli uffici giudiziari, Calliope per la gestione del Protocollo degli uffici ministeriali, Snt - sistema di notifica telematica penale, Servizi webpg-cassazione per la gestione del sito web della Procura Generale della Cassazione, Clarity per il servizio gestione contratti della Dgsia, servizi per l’Organismo Indipendente di Valutazione, sistema informatico per la Biblioteca Centrale Giuridica, Sicoge - Sistema per la gestione integrata della contabilità economica e finanziaria per le Amministrazioni Centrali dello Stato, sistema interrogazioni Gabinetto, Data warehouse – programma per le rilevazioni statistiche del civile, Siamm - sistema Informativo dell’Area Amministrativa per le spese di giustizia, Astrea - Cartelle Condivise Gabinetto, Sigp, Sicid e Siecic, per la gestione degli atti civili, con possibilità di accesso esclusivamente dai dispositivi forniti dall’Amministrazione.