Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Verona, nega il taxi a un disabile: presentato un esposto. Zaia: «Si faccia chiarezza al più presto»

vincenzo falabella verona
Sul caso indaga la polizia locale scaligera. Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia: «Circostanza molto triste, emerge una particolare insensibilità d'animo»
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Il presidente della Fish – onlus Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, Vincenzo Falabella, ha denunciato alla Polizia Locale di Verona un tassista, reo di averlo fatto scendere dal taxi, davanti a decine di persone e sott la pioggia. Oltre agli aspetti penali per il reato di interruzione di pubblico servizio, va ricordato come il Regolamento per il Servizio Pubblico di trasporto di persone e bagagli con autovetture in servizio da piazza servizio taxi del comune di Verona prevede anche la sospensione o la revoca della licenza per i casi più gravi. 

Verona, nega il taxi a un disabile: parla il presidente della Regione Zaia

«Spero che la polizia locale di Verona faccia al più presto chiarezza in modo di poter applicare quanto prevede la legge per casi come questo. Si tratta di una circostanza molto triste, nella quale emerge una particolare insensibilità d’animo». Così il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia.

«L’insensibilità d’animo – prosegue il presidente Zaia – è una caratteristica umana che non fa parte del Dna, della storia e della cultura dei veneti, gente attenta al prossimo al punto che uno su cinque di loro è impegnato nel volontariato. L’auspicio è quello di non dover più leggere di fatti di questo tipo».

Ultime News

Articoli Correlati