Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

L’appello di Enrico Letta: «Solo il Pd può contrastare la destra»

Letta Pd destra
Il segretario dem: «Berlusconi e gli altri suoi alleati vogliono mandare a casa Mattarella, ma noi ci opporremo in ogni modo»
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Enrico Letta lancia nuovamente l’allarme: se il centrodestra riuscisse a vincere nel 70% dei seggi sarebbe o no un pericolo per la democrazia? «Certo che lo è – risponde il segretario del Pd in una intervista alla “Stampa” – l’effetto combinato di questa legge elettorale e della riduzione del numero dei parlamentari fa sì che se la destra prendesse il 40 per cento, e il fronte opposto si dividesse in parti uguali, a Meloni, Salvini e Berlusconi andrebbero il 70% dei seggi. Per questo ho fatto un appello al voto utile: siamo gli unici che possono vincere nei collegi uninominali. È incontestabile».

La destra potrebbe cambiare radicalmente la Costituzione a colpi di maggioranza? «Non ho dubbi e non c’è solo questo. Ci sono la Corte Costituzionale, il Consiglio superiore della magistratura, per i quali l’equilibrio parlamentare è dirimente. L’allarme di una torsione maggioritaria è reale, sotto gli occhi di tutti. Chi non vuole la destra, ma vota 5 stelle e terzo o quarto polo, in realtà semplicemente fa stravincere la destra». È il Rosatellum il vero grimaldello che può far saltare gli equilibri. «Renzi – continua Letta nel ripetere che il sistema elettorale in vigore lo volle l’attuale leader di Italia viva quando era alla guida del governo – ha costruito una trappola che avvantaggia Meloni e Salvini e relega il terzo polo a un ruolo totalmente marginale».

Sulle riforme proposte dal centrodestra, Letta conclude: «tutta questa fretta, questo ardore, nascondono il vero obiettivo della destra: mandare a casa Sergio Mattarella. Berlusconi se l’è lasciato sfuggire, l’intenzione è chiarissima, ma noi ci opporremo in ogni modo».

Ultime News

Articoli Correlati