Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Due liste di centro a sostegno del centrodestra, obiettivo di tutti andare oltre il 3 per cento

Maurizio Lupi
La prima fa capo a Lorenzo Cesa (Udc) e Luigi Brugnaro (Ci), la seconda a Maurizio Lupi (Nci) e Giovanni Toti (Iac)
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

«Metteremo nelle liste per il proporzionale i giovani, spero che questa nostra formazione politica possa avere un futuro” a disposizione delle “persone di buon senso che spero tornino a votare». Così il segretario nazionale dell’Udc Lorenzo Cesa presentando la lista e il simbolo con cui Udc e Coraggio Italia, di Luigi Brugnaro, si presenteranno alle elezioni politiche del 25 settembre, a sostegno della coalizione di centrodestra. Nel simbolo su campo rosso il nome di Coraggio Italia in alto, al centro la scritta Brugnaro, sotto il logo Udc con lo scudo crociato.

Altra lista a sostegno del centrodestra è quella di Maurizio Lupi e Giovanni Toti, e delle loro formazione, Noi c0n l’Italia e Italia al centro. «Solo con il centro-destra si può realizzare un programma, di là vedo solo liti – ha detto Toti alla conferenza stampa di presentazione del simbolo unico Iac-Nci – Di là manca solo che Calenda decida l’espulsione di se stesso: per cambiare il paese, non si può che stare da questo parte».

Secondo Toti nella coalizione ci saranno «alcune parole chiave: responsabilità, pragmatismo, cultura di governo». Per il presidente della Liguria «la lista farà bene al centrodestra» e la sfida – aggiunge il leader di Iac – «è costruire una gamba moderata che continui anche dopo le elezioni. Questa è una lista che nasce per fare più del 3 per cento». Toti si dice convinto di superare «abbondantemente le soglie di sbarramento» e di entrare in Parlamento «non solo con i collegi uninominali, ma con degli eletti sotto quel simbolo»

Ultime News

Articoli Correlati