Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Sequestrato in Sardegna un motoscafo della famiglia Berlusconi

Berlusconi Mattarella Calenda Pd Di Maio
Domenica l'incidente in mare. A perdere la vita un 61enne britannico: al momento non è dato sapere se sull’imbarcazione fossero a bordo componenti del noto gruppo industriale, nonostante l’imbarcazione sia di loro proprietà
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La Procura di Tempio Pausania ha disposto il sequestro dell’imbarcazione “Sweet Dragon” della famiglia Berlusconi nell’ambito dell’inchiesta sull’incidente in mare costato la vita al 61enne imprenditore britannico Dean Kronsbein, morto domenica sera nello schianto del suo yacht Amore contro gli scogli dell’isolotto Li Nibani, davanti al golfo del Pevero, in Costa Smeralda. Il comandante del Sweet Dragon, Luigi Cortese, napoletano, ma residente ad Olbia, è ora indagato.

Al momento non è dato sapere se sull’imbarcazione Sweet Dragon fossero a bordo componenti della famiglia Berlusconi, nonostante l’imbarcazione sia di loro proprietà. Intanto migliorano le condizioni di Sophie, la figlia ventisettenne della vittima, che ieri è stata sottoposta a un delicato intervento nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale di Sassari. Ieri è stata dimessa dall’ospedale di Olbia la moglie di Dean Kronsbein, Sabine, 59 anni. I familiari stanno organizzando un volo per riportarla a Londra, dove risiede la famiglia Kronsbein.

Ultime News

Articoli Correlati