Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Quirinale, «Gruppo Misto decisivo per l’elezione di Berlusconi»

Berlusconi
Antonio Tajani: «Non è democratico dire: se c'è Berlusconi non mi siedo al tavolo. Noi siamo disposti a confrontarci con tutti, su tutti. Conte e Letta no»
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Continua a spingere la candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale il suo vice di Forza Italia, Antonio Tajani. «Dalla quarta votazione possiamo farcela», dice a Repubblica. «C’è un folto gruppo di parlamentari, quelli del Misto, che non stanno in alcun partito e saranno decisivi», dichiara. «Sono in contatto con i nostri parlamentari e dirigenti. Ne abbiamo un numero piuttosto consistente», afferma. «Parleremo anche con Renzi».

Tajani considera «inaccettabile» il veto da parte di Pd e M5s. «Non è democratico dire: se c’è Berlusconi non mi siedo al tavolo. Noi siamo disposti a confrontarci con tutti, su tutti. Letta e Conte no». Il centrodestra «sarà coeso», assicura il vicepresidente di Forza Italia. Di Meloni e Salvini «mi fido», aggiunge. E sui guai giudiziari di Berlusconi commenta. «Quali guai? Tutte le vicende di Berlusconi sono finite con un’assoluzione. E sull’unica sentenza passata in giudicato c’è il faro della Corte europea dei diritti dell’uomo, che sta esaminando il ricorso e certamente gli darà ragione», aggiunge. «Il governo rischia se Draghi va al Colle», sostiene l’azzurro. «Senza di lui l’esecutivo di unità dura lo spazio di un mattino».

Ultime News

Articoli Correlati