Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Brunetta: «Estendiamo il Super Green pass a tutto il mondo del lavoro»

Brunetta
Il ministro per la Pubblica amministrazione: «Dobbiamo affinare i meccanismi di quarantena». Renzi: «La mia proposta? Vaccini obbligatori sul lavoro»
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

«Veniamo da una storia di successo, quella del Green pass e del Super Green pass. Ora dobbiamo accelerare sulle terze dosi. Ciò a cui io aspiro è applicare il Super Green pass a tutto il mondo del lavoro, pubblico, privato e autonomo. Domani abbiamo un Consiglio dei ministri, dobbiamo affinare i meccanismi di quarantena. Nessuno ha la soluzione in tasca, il Cts e i ministri guardano i dati e poi prendono le decisioni. Il modello Italia è un modello di successo». A dirlo, durante la sua visita a Norcia, è il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta.

Che a proposito dell’esperienza di governo, dice: «Questi dieci mesi sono stati dieci mesi esaltanti per me, per tutti i miei colleghi e per il Paese, che ha raggiunto livelli di crescita straordinari, al 6,2-6,3%, e ha rappresentato un modello per il contrasto alla pandemia, guadagnandosi il plauso dell’Europa e la fiducia degli investitori. Mi sento onorato di aver partecipato e di partecipare a questo Governo».

Dello stesso avviso, sull’estensione del Super Green pass a tutti i lavoratori, è Matteo Renzi, che nella sue enews torna sul tema della quarantena per vaccinati. «Il Covid per chi si è vaccinato – scrive il leader di Italia Viva – si sta “raffreddorizzando” dicono gli esperti. E, dunque, è meno aggressivo e più contagioso. Ma proprio per questo rischiamo di bloccare il Paese per le regole della quarantena. Stiamo sostanzialmente imponendo quarantene in modo indiscriminato anche ai vaccinati. E questo provocherà, nel prossimo mese, il blocco di interi settori dell’economia. Si aggiunga che, con queste regole, la scuola torna in DAD di fatto prima della fine di gennaio».

«La mia proposta? – incalza Renzi – Vaccini obbligatori sul lavoro, Green Pass solo ai guariti e ai vaccinati, anticipo della terza dose (in Francia stanno andando a tre mesi, in Israele sono pronti alla quarta dose), ma basta quarantene ai vaccinati. Basta!». «Le restrizioni – conclude – devono valere SOLO per i NoVax e per i positivi finché sono positivi, come peraltro hanno annunciato ieri negli Stati Uniti. Più che continuare a fare tamponi, è necessario investire sui vaccini: allunghiamo i turni degli hub vaccinali, per anticipare il più possibile la terza dose, come stanno facendo in molti altri Paesi».

Ultime News

Articoli Correlati