Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

“Canzone per un ergastolano”, parole in musica per un carcere più umano

"Canzone per un ergastolano" è un brano nato dalla collaborazione tra Marco Chiavistrelli e Carmelo Musumeci, scrittore ed ex ergastolano ostativo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

“Canzone per un ergastolano”, musica e canto di Marco Chiavistrelli, su liriche liberamente tratte da poesie di Carmelo Musumeci. Regia di Monica Chiaroni. 

«”Canzone per un ergastolano”, è un brano nato dalla collaborazione tra Marco Chiavistrelli e Carmelo Musumeci che compaiono insieme nel video a suggellare un profondo rospetto e una bella amicizia. Carmelo Musumeci, arrestato nel 1991 e condannato all’ergastolo per omicidio e associazione mafiosa, ha intrapreso una lunga e coraggiosa battaglia per la eliminazione dell’ergastolo ostativo e l’umanizzazione dell’istituto carcerario, con una nuova visione di rieducazione per detenuti che sono anche vittime di disagio ed emarginazione sociale. La canzone solidarizza con questa battaglia, esprime e rappresenta il dramma, l’agonia lenta e inesorabile dell’ergastolo. Le bestie catturate dal male rinchiuse per sempre nel recinto. Umiliate pestate torturate battute isolate sedate. Ma il vero male è della società così altrimenti non si spiega il fatto che la maggior parte dei detenuti provenga da situazioni di tremendo degrado e miseria, da quartieri emarginati, da vite spezzate, da condizioni di miseria, povertà, abbandono, dove i bambini già si identificano in strutture mentali di arrangiamento, privazione della cultura, devianza».

Ultime News

Articoli Correlati