Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Turchia, dopo la “lite delle banane” 45 rischiano l’espulsione

I rifugiati sono finiti in un centro di rimpatrio per aver partecipato a video «provocatori e offensivi» in risposta a un altro video in cui un turco se la prende con i siriani che «possono permettersi chili di banane»
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Succede in Turchia: 45 rifugiati siriani sono stati trasferiti in centri per il rimpatrio di migranti irregolari e si sta valutando la loro eventuale espulsione dal Paese per aver partecipato a video «provocatori e offensivi» in cui mangiavano banane, divenuti virali sui social media.

Nei video incriminati, veniva preso in giro un uomo turco che, in un precedente video divenuto virale a sua volta, accusava i migranti siriani di «fare la bella vita» con i turchi che faticano a fare la spesa, indicando una donna siriana al mercato con una busta di banane. «Io non posso permettermele, tu puoi comprarne un chilo» dice l’uomo. I siriani hanno però risposto con un altro video su TikTok, dove mangiano una banana dopo l’altra e prendono in giro i turchi. La scorsa settimana anche il giornalista siriano Majed Shamaa, che proprio su questa storia aveva pubblicato un video ironico, era stato portato presso il centro per i rimpatri di Gaziantep da dove sembrava dovesse essere rispedito in Siria, prima della inattesa liberazione.

 

Ultime News

Articoli Correlati