Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Catania, allagato pure il Tribunale: udienze sospese – VIDEO

Enormi problemi strutturali nel Palazzo di Giustizia di Catania. Le forti piogge hanno allagato uffici e aule. Il presidente del Coa, Rosario Pizzino: “Situazione segnalata da tempo”
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

L’Uragano mediterraneo negli ultimi due giorni ha devastato alcune zone della Sicilia orientale e della Calabria meridionale. Si sono registrati decessi e ingenti danni alle coltivazioni. A ciò si aggiunge il disastro registratosi ieri mattina all’interno del Palazzo di Giustizia di Catania, dove la pioggia si è infiltrata in tutte le stanze del tribunale, cadendo su fascicoli, stampanti, scaffali e soprattutto nelle aule di giustizia. Le cause? I problemi strutturali che da tempo gli avvocati catanesi avevano segnalato alle autorità competenti. Insomma, come succede spesso in Italia, ci si rende conto della gravità della situazione solo davanti alle evidenze.

Così, ha ragione da vendere il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Catania, Rosario Pizzino quando parla di “giustizia umiliata a Catania per gli enormi problemi strutturali dei Tribunali” afferma il legale. “Spazi insufficienti, condizioni vetuste: in estate non funziona l’aria condizionata, in autunno entra l’acqua nelle aule, negli uffici, nei corridoi” dichiara Pizzino. “Da anni come Consiglio dell’Ordine degli Avvocati denunciamo questa situazione assurda, oggi più che mai vediamo le conseguenze di questi problemi che vengono da lontano. Facciamo – sottolinea il presidente del Coa di Catania – un ulteriore appello alle Istituzioni: servono soluzioni straordinarie e immediate”.

Stante le precarie condizioni strutturali del Palazzo di Giustizia di Catania, il presidente Pizzino aveva chiesto al presidente del tribunale, Francesco Mannino, di sospendere le udienze per tutta la giornata di domani. La richiesta del rappresentante del Coa è stata accolta nel pomeriggio di ieri. Nelle motivazioni si evidenzia che sono state segnalate “numerose infiltrazioni e consistenti allagamenti nelle aule di udienza, soprattutto nella sede di via Crispi, oltre che nei locali delle cancellerie di tutti i plessi del Tribunale”.

 

Ultime News

Articoli Correlati