Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Premio Letteratura per la giustizia, “La cella (fine pena mai)” miglior poesia

La cella
“La cella” ha vinto la categoria poesia della prima edizione Premio Letteratura per la giustizia, organizzato dal Cnf, dalla FAi e dal Dubbio
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

“La cella (fine pena mai)” ha vinto la categoria poesia della prima edizione Premio Letteratura per la giustizia, organizzato dal Cnf, dalla FAi e dal Dubbio

di Marcello Caruso

mi disse, ricordo, 

ti porto in montagna

c’è il vento gentile

che soffiando sui rovi

partorisce le more

 

indicandomi il mare 

un soffio di voce

“buttiamoci insieme

né rimorso né colpa

morendo, se il caso, 

divoriamo la vita a morsi di fame”

 

ma il ricordo non basta

a pesare i pensieri 

a renderli chiari

e appenderli al muro

 

nel sonno di notte 

ritorna a trovarmi

l’odore del corpo

il respiro affannoso 

e l’ umida carne

che cerca la vita

il nulla assoluto 

il più dolce dolore.

 

Con le stelle del cosmo

ci parliamo in silenzio

e la vita e il ricordo

in silenzio scompare

Ultime News

Articoli Correlati