Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Puigdemont, domani l’udienza a Sassari. Il legale «esclude» il carcere

L’avvocato italiano dell’ex presidente della Catalogna esclude misure cautelari. L'estradizione in Spagna? Sarebbe «infondata e ingiusta»
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

L’avvocato italiano dell’ex presidente della Catalogna Carles Puigdemont, Agostino Angelo Marras, ha escluso in un’intervista sull’emittente catalana Tv3 che nell’udienza di lunedì alla Corte d’Appello di Sassari possa essere decisa una misura cautelare per l’europarlamentare.

Il legale di Sassari ha chiarito nell’intervista che, in ogni caso, qualsiasi decisione del tribunale è impugnabile in Cassazione e che già con il semplice ricorso in appello tale decisione sarebbe sospesa. Quindi, ha spiegato ai microfoni di Tv3, non ci sarà nessun provvedimento immediato: «Solo alla fine del processo la Cassazione italiana potrà decidere in modo definitivo le sorti dell’ex presidente». Marras ha spiegato che la Corte d’Appello di Sassari avrà 60 giorni per decidere, a cui si aggiungono i cinque giorni per presentare ricorso; a quel punto la Cassazione dovrebbe mettere fine al caso entro 10 giorni.

Quanto alla possibile estradizione di Puigdemont in Spagna, secondo il legale «dal punto di vista procedurale ci sono tutti gli elementi perché l’ordine europeo non venga eseguito». E ha aggiunto che, a livello procedurale, si tratterebbe di una decisione «infondata e ingiusta». L’europarlamentare è atteso oggi in Sardegna per i preparativi in vista dell’udienza di lunedì, come ha confermato lui stesso sui sociale network.

Ultime News

Articoli Correlati