Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Magistratura Indipendente: urge una mappatuta delle condizioni degli uffici giudiziari

Istanza urgente al Csm dei togati di Magistratura Indipendente Loredana Miccichè, Paola Braggion, Antonio D’Amato e Maria Tiziana Balduini
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Il Csm istituisca una commissione tecnica per la mappatura delle condizioni strutturali degli uffici giudiziari. A chiederlo, con un’istanza urgente al Comitato di presidenza di Palazzo dei Marescialli, sono stati  i togati di Magistratura Indipendente Loredana Miccichè, Paola Braggion, Antonio D’Amato e Maria Tiziana Balduini, integrando una precedente richiesta di apertura pratica già sollecitata nel dicembre 2018.

Il gruppo di MI al Csm, nella sua nuova istanza, «rappresenta l’urgenza di procedere all’effettuazione della mappatura», anche «in considerazione delle inaccettabili condizioni igieniche in cui versano gli uffici giudiziari del tribunale di Torre Annunziata» denunciate dal presidente dell’Anm locale in una nota in cui «viene descritto –  riportanoi togati di MI – lo stato di insalubrità delle aule giudiziarie, con la presenza di blatte e formiche, nonchè il cattivo funzionamento degli impianti di condizionamento dell’aria e di riscaldamento, che contribuiscono a rendere del tutto indecorose le condizioni di lavoro dei magistrati, del personale amministrativo, degli avvocati e dei cittadini che accedono agli uffici giudiziari, riverberandosi inevitabilmentenon solo sulla salute dei magistrati e del personale amministrativo, ma anche sull’efficienza e qualità dell’attività giudiziaria. Pertanto – conclude il gruppo di Magistratura Indipendente nella richiesta inoltrata ai vertici di Palazzo dei Marescialli – è di tutta evidenza l’improcrastinabilità di effettuare una compiuta ricognizione degli effettivi fabbisogni delle singole realtà territoriali e delle condizioni reali in cui operano i colleghi».

Ultime News

Articoli Correlati