Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Voto Anm: vicono Area e Poniz. Tonfo dei davighiani

E' Area la prima corrente per numero di voti raccolti alle elezioni dell'Associazione nazionale magistrati. Dietro, ma molto vicino, c'è Magistratura Indipendente, che pure è il gruppo che ha pagato il prezzo più alto al caso "Palamara" con le dimissioni di tre consiglieri del Csm. Staccati i davighiani
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

E’ Area la prima corrente per numero di voti raccolti alle elezioni dell’Associazione nazionale magistrati. Dietro, ma molto vicino, c’è Magistratura Indipendente, che pure è il gruppo che ha pagato il prezzo più alto al caso “Palamara” con le dimissioni di tre consiglieri del Csm.

Più distanziata Unità per la Costituzione , che è stata la corrente del pm romano radiato dalla magistratura. E ancora più lontana, Autonomia e Indipendenza, la corrente fondata da Piercamillo Davigo. Il magistrato piu’ votato, allo stato, risulta Luca Poniz, presidente uscente dell’Associazione magistrati. Questo il quadro che sembra emergere dalla conta dei voti, che è ancora in corso, ma vicina alla conclusione. Alle ore 13 di oggi, terzo e ultimo giorno di votazioni, hanno votato 6.101 magistrati, pari al 85,92% dell’elettorato attivo. Per queste elezioni, che per la prima volta si sono svolte con voto telematico, si erano accreditati per votare 7.100 toghe.

Ultime News

Articoli Correlati