Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Coronavirus, a Londra livello 2 di restrizioni da stanotte

covid
Il sindaco Khan: «Abbiamo bisogno di un'azione a livello nazionale»
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Scatta il livello 2 di restrizioni per nove milioni di londinesi, che a partire dalla mezzanotte di domani non potranno più fare riunioni in casa con gli amici.Il segretario alla sanità Matt Hancock è pronto ad annunciare formalmente la decisione questa mattina, con l’Essex che dovrebbe unirsi alla capitale per essere colpito da misure di rischio “alto”.
Sia Manchester che Lancashire potrebbero invece essere costretti a rispettare regole ancora più stringenti, con un livello 3 di restrizioni. Ben 12 distretti di Londra hanno superato la soglia di 100 casi di coronavirus ogni 100.000 persone.
Il ministro della Salute Helen Whately ha detto questa mattina ai parlamentari londinesi che la capitale sarà soggetta a restrizioni più severe. Le famiglie potranno però incontrarsi nei giardini della birra e nei giardini privati, dove si applica la regola nazionale del sei.
Ai londinesi verrà anche detto di evitare i trasporti pubblici.
Possono rimanere aperte scuole, università e luoghi di culto, uffici e sedi di attività. Si attendono dichiarazioni di Boris Johnson sulle ulteriori restrizioni oggi.
Whately ha detto che i casi stanno aumentando «rapidamente». E sono stati avvertiti che il tempo di raddoppio del virus a Londra è di 7-10 giorni, con l’aumento dei casi causato da persone che si incontrano in casa.
Ma non tutti i parlamentari londinesi erano convinti dalla necessità di maggiori restrizioni in tutta la città, come riporta The Sun. Il deputato conservatore di Bromley & Chislehurst, Bob Neill, ha dichiarato a Politics Home: «Alcuni di noi non sono del tutto convinti. Presumo che ad un certo punto voteremo sulle misure regionali e allo stato attuale voterò contro».
Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha detto questa mattina: «Il virus si sta diffondendo rapidamente in ogni angolo della nostra città. I ricoveri ospedalieri sono in aumento, più pazienti stanno andando in unità di terapia intensiva e purtroppo il numero di londinesi che muoiono è di nuovo in aumento. Mi aspetto che il governo annuncerà oggi che Londra entrerà presto nel Livello 2. Nessuno vuole vedere più restrizioni. Ma questo è ritenuto necessario per proteggere i londinesi. Credo che abbiamo bisogno anche di un’azione su scala nazionale, proprio come hanno raccomandato i consulenti scientifici del governo-».

Ultime News

Articoli Correlati