Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Condanna a sei mesi per Chiara Appendino: “Mi sospendo dai 5S ma resto sindaca”

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, è stata condannata a sei mesi nell'ambito del processo Ream. Stessa condanna per l'assessore comunale al Bilancio, Sergio Ronaldo. Otto mesi, invece, per l'ex capo di Gabinetto Paolo Giordana.
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, è stata condannata a sei mesi nell’ambito del processo Ream. Stessa condanna per l’assessore comunale al Bilancio, Sergio Ronaldo. Otto mesi, invece, per l’ex capo di Gabinetto Paolo Giordana.

“Porterò a termine il mio mandato da sindaca. Come previsto dal codice etico mi auto sospenderò dal Movimento 5 stelle”, annuncia dopo la sentenza la prima cittadina, che è stata ritenuta responsabile di una imputazione di falso ideologico. Sono invece cadute due accuse di abuso in atti di ufficio è una seconda di falso.

Secondo la Procura, il Comune di Torino non avrebbe nserito nel bilancio 2017 i 5 milioni di euro versati come caparra dalla societa’ Ream, che durante l’amministrazione guidata da Piero Fassino si era interessata alla riqualificazione dell’ex area Westinghouse, progetto poi assegnato al gruppo Esselunga. I pm Gianoglio e Gabetta avevano chiesto per Appendino una pena di 1 anno e 2 mesi.

Ultime News

Articoli Correlati