Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Scontri nella notte a Portland, un morto

Scontro tra manifestanti di Black Lives Matter e sostenitori del presidente degli Stati Uniti Donald Trump
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Una persona è stata uccisa ieri sera a Portland a seguito di scontri tra manifestanti di Black Lives Matter e sostenitori del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Lo ha reso noto la polizia. La città dell’Oregon è stata un epicentro delle proteste da quando la polizia ha ucciso George Floyd nel Minnesota a fine maggio. La sparatoria è avvenuta intorno alle 20:45 in centro, ha detto la polizia. È in corso un’indagine per omicidio.
La vittima, un uomo bianco, sarebbe stata raggiunta da tre colpi d’arma da fuoco. L’uomo indossava un cappello con le insegne di Patriot Prayer, un gruppo di destra i cui membri si sono spesso scontrati con i manifestanti a Portland in passato.
Secondo il New York Times, i sostenitori di Trump e i contro-manifestanti si sono scontrati per le strade, con colpi di pistola e lancio di oggetti.
La sparatoria è avvenuta dopo che la maggior parte della carovana aveva lasciato il centro.

Ultime News

Articoli Correlati