Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

“Ora pagheremo gli italiani spendaccioni”: Wilders non l’ha presa bene

"Conte ottiene 82 miliardi di regali, dai nostri soldi, mentre gli italiani sono tre volte più ricchi degli olandesi. Perché difficilmente lì pagano le tasse", scrive su Twitter il leader del partito nazionalista olandese di opposizione Pvv, Geert Wilders
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Al Primo ministro italiano Giuseppe Conte è molto soddisfatto. Ottiene 82 miliardi di regali, dai nostri soldi, mentre gli italiani sono tre volte più ricchi degli olandesi. Perché difficilmente lì pagano le tasse. Ora li pagheremo, grazie alle ginocchia deboli di Rutte”. E’ quanto scrive su Twitter il leader del partito nazionalista olandese di opposizione Pvv, Geert Wilders che in queste settimane di trattativa durissime, ha più e più volte criticato le abitudini italiane.

Per la stampa internazionale è un accordo storico

Accordo storico sia per la durata dei negoziati che per l’entita’ dei mezzi finanziari a disposizione dei Paesi europei duramente colpiti dalla pandemia di Covid-19: su questi due punti si focalizzano i giornali internazionali nel presentare il piano di rilancio approvato nella notte a Bruxelles da capi di Stato e di governo dei 27. Il quotidiano Le Monde sottolinea che alla fine e’ stato adottato il “progetto franco-tedesco di prestito comune”: un piano massiccio di rilancio, con un prestito da 750 miliardi di euro, definito una “piccola rivoluzione” a sostegno dei Paesi piu’ duramente colpiti dalla crisi sanitaria, quali Italia, Spagna e in parte la stessa Francia. Secondo il giornale d’Oltralpe, il vertice Ue rimarra’ “storico” a tutti gli effetti, per la sua durata record, per la situazione di recessione senza precedenti nella quale si trova il continente e per il dispositivo “inedito” che apre la strada a “un’Europa piu’ federale, piu’ solidale ed integrata”. (AGI)Vqv/Ven (Segue) 211238 LUG 20 NNNN

Ultime News

Articoli Correlati