Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Trasporti, Vinella rieletto presidente di Anav

L'imprenditore Giuseppe Vinella confermato presidente di Anav
L’imprenditore confermato al vertice dell’associazione di Confindustria che riunisce le imprese del trasporto passeggeri con autobus. “È un attestato di fiducia che ripagherò con tutto l’impegno necessario per portare il settore fuori dal tunnel”, dice. Inviato alle aziende il Protocollo aziendale anticontagio: sarà esposto su 20mila bus
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Giuseppe Vinella è stato confermato per il biennio 2020/2022 alla presidenza di Anav, l’Associazione di Confindustria che rappresenta le imprese private del settore del trasporto passeggeri con autobus.  La proposta di conferma del presidente uscente è stata formulata dalla Commissione di Designazione Anav al temine di un’ampia consultazione della base associativa, che si è unitariamente espressa nel senso della continuità.

La proposta della Commissione di Designazione ha registrato il parere positivo del Collegio Speciale dei Probiviri di Confindustria e raccolto l’unanimità dei voti del Consiglio Generale dell’Associazione.  La designazione di Vinella dovrà ora essere  formalizzata dall’Assemblea dei Soci, già in programma per il mese di giugno e poi rinviata a settembre a causa dell’emergenza sanitaria per il Covid-19.

Vinella: “Mia conferma grande stimolo per portare nostro settore fuori dal tunnel”

“Questo nuovo attestato di stima e fiducia nei miei confronti in un momento di così grave e profonda crisi del Paese – dichiara Giuseppe Vinella – costituisce un grande stimolo per portare avanti le azioni necessarie a condurre le associate fuori dal tunnel di questa emergenza, contando sullo spirito e sulla forte coesione associativa come indispensabili punti di forza per riuscire nell’intento”.

Il trasporto pubblico locale, aggiunge Vinella,  “si sta dimostrando un elemento fondamentale del nostro assetto sociale e produttivo, necessario per garantire una graduale e ordinata Fase 2 del nostro Paese, ma le aziende stanno sopportando un rilevante sforzo organizzativo e registrano gravi perdite nei ricavi da traffico non inferiori ai 200 milioni di euro al mese, mentre le aziende del trasporto turistico con autobus e delle linee commerciali sono invece completamente ferme e registrano riduzioni di fatturato superiori al 90%”.

Vinella, classe 1963, una laurea in Economia e commercio, coniugato e con due figli, è Presidente e Amministratore delegato di “Sita Sud s.r.l.” e Consigliere Delegato della Società “Viaggi & Turismo Marozzi S.r.l”, aziende private che operano nel settore del trasporto persone con autobus in servizio pubblico di linea, in ambito locale, nazionale ed internazionale, con un oltre 1.000 dipendenti e un fatturato superiore a 100 milioni di euro. E’ inoltre presidente  del “Co.Tr.A.P. – Trasporto di persone”, consorzio che raggruppa oltre 60 aziende di trasporto pubblico locale  operanti nella Regione Puglia.

Oltre ad avere già rivestito negli anni vari incarichi nel sistema di rappresentanza di Anav, Vinella è componente del Consiglio Generale di Confindustria e del Consiglio Generale di Federtrasporto.

Il Protocollo aziendale anticontagio di Anav esposto su 20mila bus

Intanto l’associazione ha inviato la scorsa settimana mattina agli associati il Protocollo aziendale anticontagio che contiene le indicazioni organizzative e per l’utenza nella Fase 2, in attuazione delle linee guida del Governo. Le regole,  frutto di un serrato lavoro di confronto tra l’associazione, Confindustria, i sindacati e comunità scientifica, sono state sintetizzate in una infografica di facile lettura che sarà esposta sui circa 20.000 autobus delle aziende associate e nelle relative pertinenze (capolinea, biglietterie, ecc).

“Siamo fiduciosi – conclude Giuseppe Vinella – che i primi positivi provvedimenti adottati per il settore nel Cura Italia possano essere confermati e che la proficua interlocuzione avviata col Governo possa individuare una soluzione più ampia e complessiva, così come recentemente dichiarato dal Ministro dei Trasporti De Micheli e dal Ministro del Turismo Franceschini”.

Ultime News

Articoli Correlati