Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Morgan non tornerà sul palco di Sanremo, neanche da ospite

Più provocatorio delle tutine adamitiche di Achille lauro, più offensivo di Al Bano che evita di rispondere ai sorrisi di Romina, Morgan è stato buttato fuori non solo dalla gara
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Neanche fuori gara. Più provocatorio delle tutine adamitiche di Achille lauro, più offensivo di Al Bano che evita di rispondere ai sorrisi della povera Romina, l’ex dei Bluvertigo è stato buttato fuori non solo dalla gara, ma da tutto il palco di Sanremo, per aver stravolto il testo della sua canzone e spinto il partner Bugo ad abbandonarlo in diretta, per non farsi calpestare in eurovisione.

«Bugo non ha potuto accettare un cambiamento del testo di quel genere. È un ragazzo di un’educazione pazzesca, una delle persone più educate che abbia mai conosciuto», racconta Amadeus in conferenza stampa. «La prima cosa che mi ha detto ieri notte, quando ci ho parlato, è stata: ti chiedo scusa, era affranto per avermi creato un problema, sei qui alle 4 del mattino per me. È un grande artista». Fra Bugo e Morgan «c’è un problema personale che devono risolvere fra loro», prosegue il conduttore. «A me interessa il fatto che un testo sia stato cambiato, e un cambiamento di quel genere comporta una squalifica. Il resto lo devono raccontare loro». Ma «al momento Bugo e Morgan non sono previsti sul palco dell’Ariston, neanche per un’esibizione fuori gara».

I due cantanti sarebbero anche venuti alle mani in camerino. Ma Morgan, dal canto suo, se la sghignazza al telefono con Red Ronnie: la miglior performance di Sanremo, la definiscono insieme. Ma la decisione di stravolgere il testo all’ultimo minuto non è frutto di un ragionamento artistico situazionista, ma della sua megalomania: Morgan non ha accettato di essere messo in secondo piano e si è vendicato colpendo il suo amico – perché lo erano davvero, fino a ieri, amici – direttamente col testo della loro canzone. «È andato davanti come fosse Frank Sinatra», ha detto di Bugo. «Ha rovinato la performance con arroganza». E pensare che lui, dall’alto della sua fama, era stato così “benevolo” da portarselo dietro al Festival, come un cucciolo smarrito: «Io ho fatto questo gesto di portarlo a Sanremo, con tanta generosità, ma mi hanno trattato talmente male che ho voluto divertirmi io. E gliele ho cantate!». Una subalternità decisamente smentita dal conductor supremo Amadeus: «Non ho scelto la canzone di Bugo e Morgan per la presenza di Morgan. L’ho scelta perché mi è piaciuta. Anche se l’avesse cantata uno solo di loro e mi fosse piaciuta l’avrei scelta. Ho già detto che non ho fatto scelte che partivano dagli interpreti ma dalle canzoni». Anzi. «La canzone l’ha presentata Bugo e conteneva featuring di Morgan. Poi, conosco Morgan da tempo, mi faceva piacere che fosse a Sanremo», precisa Amadeus. «Non sono abituato a fare scelte di questo tipo per escludere eventuali rischi. Non potevo escluderlo sulla base di cose passate. Quindi mi è piaciuto il brano e l’ho voluto in gara». Però lo sanno tutti, in televisione, che da Morgan non sai mai cosa aspettarti, perché Amadeus l’ha voluto lo stesso? «Lo conosco da tempo, mi faceva piacere che fosse a Sanremo». E probabilmente si aspettava anche l’exploit di ieri sera, uno di quei colpi di scena indolori – escluso Bugo – che fanno tanto bene allo share.

Ultime News

Articoli Correlati