Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Coronavirus, in rianimazione i coniugi cinesi allo Spallanzani. Conte ai governatori leghisti: «Fidatevi delle autorità»

All'istituto di malattie infettive di Roma sono ricoverati 11 pazienti provenienti dalla zona di Wuhan che presentano i sintomi del virus. 26 le persone dimesse altre 20 in osservazione. Conte invita i governatori leghisti a fidarsi della autorità
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Si trovano ora nel reparto di terapia intensiva i due coniugi cinesi ricoverati all’ospedale Spallanzani di Roma. Il direttore sanitario dell’istituto di malattie infettive, Francesco Vaia, ha comunicato che «nelle ultime ore la coppia cinese ha avuto un aggravamento delle condizioni cliniche a causa di una infezione respiratoria».

I pazienti dunque sono sotto costante monitoraggio e vengono somministrate le cure farmacologiche che comprendono anche antivirali sperimentali. Allo Spallanzani sono ricoverati 11 pazienti provenienti dalla zona di Wuhan che presentano i sintomi del virus. Tutti sono stati sottoposti al test ma sono in corso altri accertamenti.

Con loro anche i 20 che hanno viaggiato con la coppia cinese, continuano ad essere monitorati anche se le loro condizioni al momento sono buone. Dimesse ieri invece altre 26 persone risultate negative.

Per quanto riguarda la richiesta dei governatori leghisti, alla guida delle Regioni del nord Italia, di escludere dalla scuola i bambini tornati dalla Cina, il premier Giuseppe Conte ha invitato ad avere fiducia delle autorità sanitarie e scolastiche. « Se ci dicono che non ci sono le condizioni per il provvedimento in discussione – ha detto il presidente del Consiglio -, invito i governatori del Nord a fidarsi di chi ha specifica competenza.»

Ultime News

Articoli Correlati