Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Gregoretti, Salvini: «Chiederò ai leghisti di votare per farmi processare»

«Il ritorno dell’antisemitismo in Italia legato alla massiccia presenza degli immigrati islamici», ha dichiarato in un'intervista al giornale "Israel Ha-Yom"
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

«Domani chiederò ai parlamentari della Lega di votare sì per farmi processare»: è l’invito rivolto ai suoi da Matteo Salvini, nel corso di un comizio a Cattolica, in vista delle regionali in Emilia Romagna. In attesa che il Parlamento si pronunci per la vicenda Gregoretti, il leader della Lega ha annunciato di voler chiedere ai senatori del Carroccio di portarlo in tribunale: «la chiariamo e sarà un processo contro l’intero popolo italiano. Difendere il mio paese è un mio dovere, non è un mio diritto. Giudici di sinistra andate a beccare gli spacciatori e non rompete le scatole alla gente che lavora».

E in un’intervista al giornale “Israel Ha-Yom” Salvini ha annunciato che in caso di nomina a premier riconoscerà Gerusalemme capitale di Israele.  Il leader del Carroccio ha inoltre affermato che la Lega «non ha legami con organizzazioni politiche», come Casa Pound, Forza Nuova e Fiamma, definite dal giornale «antisemite». Sul risorgere dell’antisemitismo in Europa, Salvini ha affermato che «a mio avviso questo ha a che vedere con il rafforzamento negli ultimi anni dell’estremismo e del fanatismo islamico». «Ora la massiccia presenza di immigrati provenienti da paesi musulmani – ha proseguito – contribuisce alla diffusione dell’antisemitismo anche in Italia. C’è un antisemitismo dell’estrema destra e dell’estrema sinistra. Pensiamo a Jeremy Corbyn o ad attivisti della sinistra in Germania che non vogliono essere come i nazisti eppure si trovano a boicottare prodotti israeliani».

Ultime News

Articoli Correlati