Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Finisce ai domiciliari la prefetta di Cosenza

Paola Galeone è stata denunciata, nei giorni scorsi, da un’imprenditrice di Cosenza, Cinzia Falcone, che era stata contattata perchè emettesse una fattura fittizia di 1220 euro
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

È stata arrestata ieri mattina Paola Galeone, 58 anni, prefetto di Cosenza, accusata del reato di cui all’art. 319 quater del Codice penale «Induzione indebita a dare o promettere utilità».

Paola Galeone è stata denunciata, nei giorni scorsi, da un’imprenditrice di Cosenza, Cinzia Falcone, che era stata contattata perchè emettesse una fattura fittizia di 1220 euro. La fattura sarebbe servita a giustificare l’utilizzo di alcuni fondi che erano rimasti a disposizione del Prefetto e che poi sarebbero stati spartiti tra il Prefetto stesso e l’imprenditrice.

Ma questa si è rivolta alla polizia e l’incontro è stato filmato. Paola Galeone è stata poi fermata, all’uscita del bar dove si è svolto l’incontro, e portata in Procura per chiarimenti. Il prefetto è stato subito posto in aspettativa. Oggi l’arresto ai domiciliari, a Taranto, dove Galeone risiede.

 

Ultime News

Articoli Correlati