Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Censis: italiani incerti e diffidenti, alla ricerca dell’«uomo forte»

Il rapporto annuale
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Il rapporto annuale del Censis che fotografa la società italiana ha raccontato di un paese «incerto», che è anche lo spirito con cui il 69% degli italiani guarda al futuro. Il 75% non si fida del prossimo e questo sentimento generale di diffidenza è il prodotto dell’incertezza dovuta a un sistema di welfare pubblico in crisi e di rottura dell’ascensore sociale (il 69% è convinto che la mobilità sociale sia ferma).

Questo ha prodotto anche crescenti pulsioni antidemocratiche, con il 48% degli italiani che vorrebbe «l’uomo forte al potere» (dato che sale al 56% tra le persone con redditi bassi, al 62% tra i soggetti meno istruiti, al 67% tra gli operai) e il 76% non ha fiducia nei partiti (la percentuale sale all’ 81% tra gli operai e all’ 89% tra i disoccupati).

Anche il sistema pubblico gode di poca stima, solo il 29% degli italiani si fida della Pa e per il 60% dei commercialisti le loro aziende clienti subiscono ritardi nella riscossione di crediti dalla Pa. Eppure, nel paese continua a tenere lo spirito europeista: il 61% dice no al ritorno alla lira, il 62% è convinto che non si debba uscire dall’Unione europea, il 49% si dice contrario alla riattivazione delle dogane alle frontiere interne della Ue.

 

Ultime News

Articoli Correlati