Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Condannati Tiziano Renzi e sua moglie, un anno e 9 mesi di reclusione per fatture false

I genitori dell'ex premier accusati di aver emesso fatture false. Due anni di reclusione anche per il loro coimputato, il re degli outlet Luigi Dagostino
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Guai per i genitori dell’ex premier Matteo Renzi, Tiziano Renzi e Laura Bovoli sono infatti stati condannati a un anno e nove mesi di reclusione. La sentenza è stata emessa dal giudice fiorentino fabio Gugliotta.

La condanna è la conseguenza di due fatture false, una vicenda che ha visto imputati i genitori di Renzi insieme all’imprenditore Luigi Dagostino a sua volta oggetto di una condanna a due anni. La pena corrisponde a quanto chiesto dal  Pm Christine von Borries nella sua requisitoria.

Secondo l’accusa è stato ravvisato  comportamento doloso da parte degli imputati nell’emettere fatture false, forse non solo per evadere il fisco. Tiziano Renzi e Laura Bovoli, ha detto il pm, sono «due imprenditori di lungo corso che emettono fatture per importi rilevanti, intenzionati a evadere le imposte, che è motivo di emettere fatture false». Ma ci potrebbe anche essere l’ipotesi che le fatture possano essere anche il risultato di altri scopi.

Il legale della coppia ha commentato così le richieste dell’accusa rispondendo ai giornalisti: «Il pm nella sua richiesta ha chiesto il minimo della pena perché forse pensa che la prova non sia così imponente da meritare una sanzione proporzionata alla gravità del fatto esposto nel capo di imputazione. Non si sta discutendo di una fattura falsa da 5 euro ma di un complesso di 160mila euro:il minimo della pena ha un suo significato che io assegno forse a questa insicurezza di base».

Ultime News

Articoli Correlati