Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Grillo già attacca Renzi: «Sei un avvoltoio». Lui replica “sereno” «Insulti non mi frenano»

Botta e risposta al vetriolo dopo l’ipotesi alleanza. Dopo aver sponsorizzato la nascita di un governo “istituzionale” criticando Salvini, il fondatore dei 5Stelle punta contro l’ex premier
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Sceriffi in fuga, e avvoltoi che volano in cielo. Beppe Grillo torna a parlare e stavolta lo fa con metafore da vecchio west. Forse perché sente odore da duello finale: quello tra Lega e 5Stelle.

I NUOVI AVVOLTOI
Fatto sta che, dopo aver attaccato Matteo Salvini, – «lo sceriffo è in fuga dalla città, attraversa a gran velocità gli stati del sud accolto da un oceano di fischi. Ma come scappi dal tuo dovere cercando rifugio qui… per chi ci hai preso sceriffo?» il fondatore del Movimento 5Stelle punta dritto contro «l’avvoltoio» Matteo Renzi: «Intanto volano degli avvoltoi di nuova generazione: gli avvoltoi persuasori. È una nuova specie di sciacallaggio: invece di aspettare la fine – prosegue Grillo – cercano di convincerti che è già avvenuta. Non sono elevati, non volano neppure. In realtà strisciano veloci fra gli scranni: ma è soltanto un’illusione, nient’altro che un’illusione dovuta alla calura».

«Quando queste defezioni e quelle allucinazioni saranno passate conclude il fondatore del Movimento cinque stelle – basta farsi trovare uniti e parlare unicamente con gente elevata e non in caduta libera».

RENZI RISPONDE
Immediata la replica di Matteo Renzi che, seppur mai nominato da Grillo, deve essersi sentito chiamato in causa: «Agli attacchi quotidiani che ricevo dai miei compagni di partito oggi si sommano gli insulti di Beppe Grillo. L’uomo che un tempo mi chiamava “ebetino” adesso mi definisce “avvoltoio”. Non male, dai, si migliora», aggiunge inoltre su Facebook.

«Ma non c’è insulto che possa fermarmi: davanti a Capitan Fracassa che chiede pieni poteri e culla l’antico sogno di uscire dall’Euro, io sopporto ogni insulto e insisto sul Governo Istituzionale. Per la mia immagine e per il mio tornaconto personale sarebbe meglio stare in un angolo ad aspettare lo sfascio. Ma il bene comune viene prima dell’interesse dei singoli. Prima si pensa all’Italia, poi agli interessi di parte. Buona settimana di Ferragosto», conclude. Insomma, la presunta alleanza tra Pd e 5Stelle che lo stesso Grillo e Renzi avevano ventilato – non sembra partire nel migliore dei modi.

 

Ultime News

Articoli Correlati