Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Avvocati in sciopero per un’ Algeria più libera

La solidarietà del lCconsiglio nazionale forense. I legali maghrebini hanno manifestato in tutto il paese contro il reato di opinione egli attacchi al diritto alla difesa
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Avvocati in sciopero . Il Consiglio Nazionale Forense esprime la propria solidarietà all’Unione Nazionale degli Ordini degli Avvocati d’Algeria ( UNBA) che ha proclamato per ieri 11 luglio 2019 una giornata di proteste e scioperi.

I legali maghrebini hanno manifestato pubblicamente, in toga in varie località del paese per denunciare le continue pressioni per ostacolare il libero esercizio della professione, le restrizioni della libertà di espressione e di manifestazione ed i numerosi arresti di manifestanti avvenuti nelle ultime settimane .

I colleghi algerini chiedono l’immediata scarcerazione dei detenuti per reati d’opinione e hanno formato un collettivo che ne assumerà la difesa.

Il C. N. F. chiede alle Autorità algerine di rispettare i principi di base dell’ONU relativi al ruolo degli avvocati, adottati a L’Avana nel 1990 per cui «gli avvocati non devono essere assimilati ai loro clienti o funzioni ( Principio 18), mentre le autorità pubbliche assicurano che gli avvocati siano in grado di svolgere i doveri professionali senza ostacolo, intimidazione, molestia o interferenze; possano viaggiare e consultare i propri clienti, sia in patria che all’estero».

 

Ultime News

Articoli Correlati