Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Concorsi truccati, lascia il rettore dell’Università di Catania

Il ministro Bussetti ha firmato il decreto di accettazione. Il rettore Basile era stato sospeso dalla funzione nell'ambito dell'inchiesta "Università bandita"
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Concorsi truccati. Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha ricevuto le dimissioni del professor Francesco Basile dalla carica di Rettore dell’Università di Catania e ha firmato il relativo decreto di accettazione.

I competenti organi accademici avvieranno subito le procedure per l’elezione del nuovo Rettore dell’Università di Catania.

«È importante che su questa vicenda si faccia chiarezza quanto prima – ha dichiarato il ministro Bussetti -. Sono emerse condotte preoccupanti e vanno accertate anche e soprattutto a tutela del nostro sistema accademico che è di altissimo livello.

Il ministero, come già promesso, non resterà a guardare: rispetteremo ed eseguiremo le decisioni dei giudici e ci costituiremo parte civile nel futuro processo.

Qualora alcuni concorsi risultassero truccati, saranno annullati. Il nostro ordinamento ha tutti gli strumenti per ripristinare la legalità violata.

E allo stesso tempo pensiamo a una proposta politica e legislativa che metta in sicurezza il mondo universitario: è un settore fondamentale per la crescita del Paese».

Il rettore Basile era stato sospeso dalla funzione, insieme al suo predecessore e ad altri otto professori, su decisione del gip etneo, nell’ambito dell’inchiesta ‘ Università bandita’, che ha svelato un sistema diffuso di concorsi truccati; un’indagine che ha coinvolto 66 persone, tra cui 60 docenti di 14 atenei italiani.

Ieri mattina a Catania gli studenti di Mua, Coordinamento universitario, Link e Fgc avevano occupato il rettorato chiedendo di conoscere il futuro dell’ateneo.

 

Ultime News

Articoli Correlati