Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Riciclaggio: Giancarlo Tulliani arrestato a Dubai

Giancarlo Tulliani è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per riciclaggio con il "re delle slot" Francesco Corallo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Giancarlo Tulliani è stato arrestato a Dubai. La polizia del posto lo ha fermato venerdì 3 novembre, in aeroporto, mentre accompagnava la compagna. Il fratello della compagna dell’ex leader di An, Gianfranco Fini, è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa lo scorso 20 marzo dalla gip Simonetta D’Alessandro, che non era stata eseguita perché da tempo risiedeva a Dubai. Per questo, due giorni dopo Tulliani era stato dichiarato latitante dalla stessa gip. A Tulliani è contestato in particolare il reato di riciclaggio nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma sui rapporti, ritenuti illeciti, della famiglia Tulliani con il “re delle slot” Francesco Corallo. Per lo stesso reato è indagato Gianfranco Fini, cognato di Giancarlo ed ex presidente della Camera. Francesco Corallo era stato arrestato il 13 dicembre dello scorso anno, assieme a Rudolf Theodoor Anna Baetsen, Alessandro La Monica, Arturo Vespignani e Amedeo Labocetta. Tutti ritenuti capi e membri di un’associazione a delinquere a carattere transnazionale, dedita al riciclaggio di denaro tra Italia, Olanda, Antille Olandesi, Principato di Monaco e Santa Lucia. Soldi accantonati dal mancato pagamento delle imposte sul gioco online e sulle video-lottery, attività da cui derivavano i reati di peculato, riciclaggio e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

Tulliani ha alloggiato per circa un mese in un condominio a cinque stelle proprio in uno dei quartieri più ricchi di Dubai, quello di Al Barsha. Gli addetti alla reception lo hanno descritto come un tipo “sempre sorridente e pronto alla battuta”. A quanto pare adesso il tempo di sorridere è finito.”Giancarlo Tulliani si era recato alla polizia perché si lamentava del fatto che c’erano dei giornalisti che lo seguivano – dice all’Adnkronos l’avvocato Titta Madia, difensore di Tulliani – La polizia, nel raccogliere la sua denuncia, ha visto il mandato cattura internazionale e lo ha arrestato. Tulliani è ora con un avvocato del posto, in attesa del procedimento di estradizione”.

Ultime News

Articoli Correlati