Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

“Sì alla benedizione per le coppie gay”. I vescovi fiamminghi sfidano il Vaticano

pedofilia
La Chiesa del Belgio pubblica un testo liturgico per la benedizione delle coppie Lgbt, che va in netto contrasto con il divieto posto da Roma
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Arriva lo strappo della Chiesa del Belgio sulla benedizione per le coppie gay. Il cardinale Josef De Kesel, arcivescovo di Bruxelles, e i vescovi delle Fiandre hanno pubblicato un testo liturgico per la benedizione delle coppie Lgbt.

Una presa di posizione in contrasto netto con quanto, nel marzo 2021, aveva ribadito con forza il Vaticano nel documento in cui ha posto il divieto assoluto di benedire in chiesa un’unione fra persone omosessuali. Secondo Willy Bombeek, nominato dai Vescovi coordinatore del punto di contatto Omosessualità e Fede, come riferisce Katholicinside, «l’augurio di benedizione al termine della liturgia è espressamente inteso come una benedizione per la coppia gay».  «Spesso le coppie gay ci chiedono durante gli incontri pastorali un momento di preghiera per chiedere a Dio che benedica e perpetui questo impegno di amore e fedeltà», spiega l’arcivescovo di Bruxelles. Tuttavia, precisano i Vescovi, «la differenza deve rimanere chiara con ciò che la Chiesa intende per matrimonio sacramentale», quello tra un uomo e una donna.

Ultime News

Sponsorizzato

Articoli Correlati