Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Attentati terroristici in Belgio, Abdeslam abbandona il processo: «Trattamento ingiusto»

Salah Abdeslam
Per la strage del Bataclan, l'imputato aveva deciso di non ricorrere in appello contro la condanna all'ergastolo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Salah Abdeslam, condannato all’ergastolo in Francia per le stragi del 13 novembre 2015, ha abbandonato l’aula pochi minuti dopo l’inizio della prima udienza del processo che lo vede imputato a Bruxelles per gli attentati terroristici avvenuti nel marzo 2016 nella capitale belga. «Il modo in cui ci stanno trattando è ingiusto», ha affermato Abdeslam, prima di lasciare il banco degli imputati.

L’imputato, Salah Abdeslam, unico superstite del commando terroristico che il 13 novembre del 2015 causò la morte di 130 persone e centinaia di feriti tra lo Stade de France, i locali del centro di Parigi e il teatro Bataclan, nel primo processo della giustizia francese contro di lui, aveva deciso di non ricorrere in appello contro l’ergastolo inflitto in primo grado.

Ultime News

Sponsorizzato

Articoli Correlati