Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

L’11 settembre di 21 anni fa l’attacco terroristico agli Stati Uniti d’America

11 settembre 2001 attacco usa
Gli attacchi uccidono in totale 2.977 persone provenienti da 93 paesi: 2.753 persone perdono la vita a New York, 184 al Pentagono e 40 persone sul quarto volo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Nessuno potrà mai dimenticare dove si trovava nel momento in cui ha ricevuto la notizia, quell’11 settembre del 2001. Sembrava inizialmente un giorno come un altro, invece è accaduto qualcosa che avrebbe cambiato il corso della storia: l’attentato alle Torri Gemelle nel cuore di New York e contemporaneamente ad altri due obiettivi negli Stati Uniti, tra cui il Pentagono.

Un attacco, compiuto da un gruppo di terroristi legati ad Al Qaeda, che ha causato morte e distruzione, con quasi 3 mila vittime e oltre 6 mila persone rimaste ferite. Sono passati 21 anni da quel giorno ma le immagini di quel tragico evento restano indelebili nella memoria di tutti. Alle 8.46 dell’11 settembre del 2001 (in Italia le 14.46) un aereo si schianta sulla facciata della Torre Nord del World Trade Center, un complesso di edifici situato nel distretto di Manhattan, nella città di New York.

Diciassette minuti dopo, alle 9.03 newyorkesi, un secondo aereo si schianta contro la Torre Sud, la seconda delle «Twin Towers», le cosiddette «Torri gemelle» inaugurate nel 1973. Si tratta di due dei quattro voli di linea, appartenenti a due delle maggiori compagnie aeree statunitensi, dirottati nello stesso giorno da 19 terroristi. Prima delle 10, il terzo aereo si schianta sulla facciata del Pentagono e poco dopo il quarto precipita in un campo in Pennsylvania.

Secondo le ricostruzioni, obiettivo degli attentatori era dirottare il quarto volo verso Washington. Un obiettivo mancato per via del tentativo dei passeggeri di riprendere il controllo dell’aereo. Dopo meno di un’ora dal momento dell’impatto, crolla uno dei due grattacieli colpiti a New York. Poco dopo collassa anche l’altro e una nuvola di fumo, polvere, cenere e detriti invade la città.

Gli attacchi uccidono in totale 2.977 persone provenienti da 93 paesi: 2.753 persone perdono la vita a New York, 184 al Pentagono e 40 persone sul quarto volo. Tra le vittime anche molti soccorritori. Fin dai primi minuti dell’attentato, le televisioni trasmettono in diretta le immagini di quanto sta accadendo negli Stati Uniti e il secondo aereo si schianta sul grattacielo di New York in diretta televisiva, davanti agli occhi di tutto il mondo. (italpress)

Ultime News

Sponsorizzato

Articoli Correlati