Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Renzi: «Siamo per il garantismo, non per il giustizialismo»

Matteo Renzi Meloni Draghi
Il leader di Italia viva pubblica un video in cui parla di giustizia: «Stop al potere delle correnti»
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

«Siamo per il garantismo, non per il giustizialismo. E soprattutto vogliamo tempi certi, responsabilità per chi sbaglia, meritocrazia nella carriera dei magistrati». Lo scrive il leader di Italia viva Matteo Renzi su Twitter, presentando un video in cui parla di giustizia.

 

 

«Non parlo di questioni personali, e nemmeno del continuo derby tra politici e magistrati che ormai da 30 anni sta trascinando l’Italia in una guerra – premette l’ex premier – ma andiamo sulla vita quotidiana della gente. Ci sono dei tempi assurdi, se un cittadino finisce nell’ingranaggio della giustizia rischia di avere delle conseguenze sul conto corrente bancario, nella propria vita professionale, nella dimensione degli affetti assurde. Allora – spiega Renzi – tre piccole proposte: tempi certi sul civile e sul penale, certi, altro che prescrizioni infinite. Due, chi sbaglia paga, vale anche per i magistrati che non possono essere fuori da ogni responsabilità. Tre, vanno avanti i magistrati bravi, indipendentemente dalle correnti. Non più potere alle correnti, agli amici degli amici. Se facciamo questo l’Italia torna un paese civile anche sulla giustizia», conclude il leader di Italia viva.

Ultime News

Sponsorizzato

Articoli Correlati