Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Ucraina, la Gran Bretagna fornirà lanciamissili M270 a lungo raggio

ucraina lanciamissili
Il governo britannico ha anche affermato che l'esercito ucraino verrà addestrato a utilizzare i lanciarazzi nel Regno Unito in modo da massimizzarne l'efficienza
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La Gran Bretagna invierà in Ucraina sistemi missilistici M270 a lungo raggio per difendersi dalla Russia. Lo ha confermato il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace. Si tratta di lanciatori in grado di colpire obiettivi fino a 80 chilometri (49,7 miglia) di distanza, in grado di offrire «un significativo aumento delle capacità per le forze ucraine». La mossa è «strettamente coordinata» con la decisione degli Stati di fornire a Kiev il suo sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità (HIMARS).

Il governo britannico ha anche affermato che l’esercito ucraino verrà addestrato a utilizzare i lanciarazzi nel Regno Unito in modo da massimizzarne l’efficienza. «Il Regno Unito sostiene l’Ucraina e ha assunto un ruolo di primo piano nel fornire alle sue truppe le armi necessarie per difendere il loro paese», ha affermato Wallace. «Mentre le tattiche della Russia cambiano, così deve cambiare il nostro sostegno all’Ucraina. Questi lanciarazzi multipli altamente efficaci consentiranno ai nostri amici ucraini di proteggersi meglio dall’uso brutale da parte della Russia dell’artiglieria a lungo raggio usata dalle forze di Putin per distruggere indiscriminatamente le città», ha aggiunto il ministro.

Guerra in Ucraina, gli aggiornamenti

Le forze russe controllano l’80% di Severodonetsk. A confermarlo, dopo l’annuncio di Serhiy Hayday, capo dell’amministrazione regionale militare di Luhansk, è l’intelligence britannica. «La strada principale verso il centro di Sieverdonetsk rimane probabilmente sotto il controllo ucraino, ma la Russia continua a ottenere costanti vittorie locali , grazie a una forte concentrazione di artiglieria», si legge nell’ultimo rapporto del ministero della Difesa britannico. Un’avanzata che «non è senza costi per i russi» che hanno «subito perdite», spiega Londra. Riuscire ad attraversare il fiume Siverskyy Donets, che è una barriera naturale ai suoi assi di avanzamento, è «vitale per le forze russe» che si preparano a spostare l’attenzione su Donetsk.

«In alcune strade, le nostre azioni di difesa hanno successo», ha detto dal canto suo Hayday, riferendo che la rimanente parte della regione di Luhansk rimane ancora sotto il controllo delle forze ucraine. Sei soldati russi sono stati catturati.

Bombe su Kharkiv

Una donna ucraina ha perso la vita e un uomo è stato ferito a causa dei bombardamenti russi che nella notte hanno colpito la città di Kharkiv, nell’Ucraina orientale al confine con la Russia. Lo rende noto l’amministrazione regionale sottolineando che nell’attacco è stata colpita una scuola.

Ultime News

Articoli Correlati