Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Sanremo, è boom di ascolti per la serata che incorona Mahmood e Blanco

La proclamazione dei vincitori del 72esimo Festival di Sanremo (1.49-1.56) è stata seguita da 6.422.000 spettatori, con uno share del 73,4%
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Il Festival di Sanremo mette d’accordo tutti. Sulla vittoria di Mahmood e Blanco non c’è stata alcuna contestazione e l’Italia si ritrova unita, come avviene quando giocala Nazionale, ad applaudire i protagonisti. Mahmood e Blanco con “Brividi” vincono la 72esima edizione del Festival di Sanremo. Seconda Elisa con “O forse sei tu”, terzo Gianni Morandi con “Apri tutte le porte”. Per Mahmood è la terza volta, dopo la vittoria a Sanremo Giovani nel 2018 con “Gioventù bruciata” seguita da quella del 2019, tra i Campioni, con “Soldi”. Mahmood e Blanco parteciperanno all’Eurovision Song Contest in progamma a Torino dal 10 al 14 maggio.

Anche i protagonisti si sono detti d’accordo sull’esito del Festival di Sanremo. «A me quello che è piaciuto molto è il brano di Mahmood e Blanco, è bellissimo», ha detto Gianni Morandi in conferenza stampa rispondendo a una domanda su quali fossero le canzoni che lo avevano colpito di più. Anche per Elisa si tratta di «una vittoria meritatissima, e mi è piaciuta moltissimo anche la canzone di Irama».«Pensavo che arrivasse terzo», ha detto Morandi, «e invece sono arrivato io sul podio e non me lo aspettavo». «A me – ha infine aggiunto Morandi – è piaciuta anche molto la canzone di Ranieri, un testo bellissimo, la voce come sempre straordinaria».

La proclamazione dei vincitori del 72esimo Festival di Sanremo (1.49-1.56) è stata seguita da 6.422.000 spettatori, con uno share del 73,4%.

Ancora una volta, come è accaduto nel corso di tutta la 72esima edizione del Festival di Sanremo, Amadeus si supera, con 13.380.000 spettatori e il 64,9% di share. Sono 10,5 punti in più rispetto alla finale dello scorso anno, che incoronò i Maneskin, e fu seguita da 9.970.000 spettatori, con uno share del 54,4%. Battuta anche la prima edizione dell’era Amadeus: nel 2020, la finale fu seguita 11.477.000 spettatori, con uno share del 60,6%.

Per ritrovare ascolti più alti nella serata finale bisogna risalire all’edizione del 2000, condotta da Fabio Fazio con Ines Sastre, Luciano Pavarotti e Teo Teocoli, che ottenne il 65,4% di share.

La prima parte della serata finale del 72esimo Festival di Sanremo (21.22-23.54) è stata seguita da 15.660.000 spettatori, con uno share del 62,1%. La seconda parte ha invece ottenuto uno share del 72,1%, con 10.153.000, nella fascia 23.58-1.48. Infine gli ultimi minuti, con la proclamazione di Mahmood e Blanco vincitori della kermesse, tra l’1.49 e l’1.56, è stata seguita da 6.422.000 spettatori, con uno share del 73,4%.

Il Festival di Sanremo spinge levisualizzazioni digitali in Italia. Sabato 5 febbraio è statoregistrato infatti il record del consumo di video digitale in Italiada quando è attiva la rilevazione di Auditel Digital. Sensemakers haelaborato un dato stratosferico proprio a partire dai dati di AuditelDigital. Nella giornata di ieri Auditel Digital ha registrato ilrecord di sempre per quanto riguarda visualizzazioni e tempo speso,con 60,5 milioni di Legitimate streams (ovvero visualizzazioni,secondo la definizione tecnica di Auditel). Gli italiani, nelcomplesso, hanno dedicato 4,7 milioni di ore (pari a 536 anni) avisualizzare contenuti digitali.

Piatto ricco di questa grandeabbuffata di video digitali è stato il Festival di Sanremo.Il sempre maggior numero di eventi e trasmissioni disponibili instreaming su piattaforme e/o erogati via applicazioni porterà questinumeri a crescere esponenzialmente, certificando come ormai acquisitala capacità degli italiani a destreggiarsi tra le varie proposte ondemand, piuttosto che affidarsi a palinsesti di flusso. Infattimoltissimi hanno scelto di seguire linearmente il Festival, ma tantihanno anche approfittato della possibilità di consultare clip edestratti.E il dato di ieri avrebbe potuto anche essere più alto considerando latrasmissione in streaming del derby Inter-Milan, ma al momento letrasmissioni di Dazn non sono misurate da Auditel Digital (ex AgCom) h aespresso più che una raccomandazione in questo senso nella sua ultima

Ultime News

Articoli Correlati