Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Afghanistan, le donne potranno viaggiare solo in compagnia di un uomo

Nuove regole dei talebani per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio: le donne dovranno essere accompagnate da un uomo della propria famiglia per gli spostamenti oltre 72 chilometri
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

I talebani impongono nuove restrizioni alle donne afghane: d’ora in poi, hanno annunciato, dovranno essere accompagnate da un uomo della propria famiglia per gli spostamenti oltre 72 chilometri. «Le donne non potranno allontanarsi oltre 45 miglia (72 chilometri) se non sono accompagnate da un membro della famiglia», ha spiegato un portavoce del ministero per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio, che ha pubblicato la nuova direttiva.

Alcune settimane fa, lo stesso dicastero aveva chiesto alle televisioni del Paese di non mandare più in onda serie in cui recitano donne e di imporre il «velo islamico» alle giornaliste che vanno in onda. I talebani non hanno precisato cosa intendono precisamente per «velo islamico», cioè se si tratta di un semplice velo, già indossato dalla maggior parte delle donne afghane, oppure di qualcosa di più.

Il portavoce del ministero ha aggiunto che le donne dovranno indossare l’hijab quando viaggiano utilizzando qualsiasi mezzo di trasporto. La direttiva vieta anche a tutti – donne e uomini – di ascoltare musica in macchina. Prendendo il potere lo scorso agosto, i talebani avevano promesso una minore rigidità rispetto al periodo in cui governarono il Paese negli anni novanta del Novecento. In molte province i responsabili talebani hanno concesso la riapertura delle scuole, ma molte ragazze non possono ancora accedere all’istruzione di secondo grado. All’inizio del mese di dicembre il movimento talebano ha emesso un decreto in nome del suo leader supremo che chiede al governo di far rispettare i diritti delle donne. Nel testo non è però menzionato l’accesso all’istruzione delle ragazze. Alcuni donatori stranieri hanno condizionato l’erogazione degli aiuti al Paese al rispetto dei diritti delle donne.

Ultime News

Articoli Correlati