Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Magi invita Renzi e Calenda a sostenere i referendum sulla giustizia

referendum
Riccardo Magi, deputato e presidente di Più Europa intervenendo a Milano a «Speed», ha invitato gli esponenti liberal-democratici a prendere posizione
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

«La stagione referendaria della primavera prossima che, anche con gli strumenti digitali utilizzati per la prima volta per agevolare l’esercizio dei diritti politici, abbiamo conquistato è un appuntamento fondamentale per tutti i riformatori, per tutti i liberali e i liberal-democratici. Su quei temi il 90% delle forze politiche che siedono in Parlamento e in qualche modo lo occupano, colpevolmente non hanno deciso per decenni. La mancanza di decisione ha danneggiato il Paese. A causa della mancanza di riforme sulla giustizia abbiamo una gravissima crisi di legittimità e credibilità della magistratura, il ritardo sull’eutanasia ha creato sofferenze inutili a migliaia di persone e sulla Legalizzazione della cannabis nel mondo vengono adottate riforme che muovono dalla constatazione del fallimento e dei danni del proibizionismo», così Riccardo Magi, deputato e Presidente di Più Europa nel suo intervento a Milano all’evento «Speed».« Chiedo a Carlo Calenda e Matteo Renzi come può una forza politica liberale e liberal-democratica non prendere una posizione chiara su chiesti temi? Come si può non vedere che lì c’è il cuore pulsante dei diritti dei cittadini e delle libertà individuali, rimosso dall’agenda politica? Ringrazio, invece, Beppe Sala, che interverrà qui dopo e che una posizione su questo l’ha presa in maniera coraggiosa senza dover aspettare nemmeno il giudizio della Corte Costituzionale», ha concluso Magi.

Ultime News

Articoli Correlati