Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Ruby ter, Berlusconi assolto perché «il fatto non sussiste»

Berlusconi
Cade l'accusa di corruzione in atti giudiziari. Assolto anche il pianista delle feste ad Arcore, Danilo Mariani
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Silvio Berlusconi è stato assolto dal Tribunale di Siena perchè il fatto non sussiste. L’ex presidente del Consiglio, nella tranche senese del processo Ruby Ter, doveva rispondere dell’accusa di corruzione in atti giudiziari. La sentenza è stata pronunciata dal presidente del collegio Simone Spina dopo una camera di consiglio durata un’ora. Assolto con la stessa formula anche il pianista delle feste ad Arcore, Danilo Mariani, anche lui era imputato per il reato di corruzione in atti giudiziari.

«Grandissimo risultato, tutti e due assolti con formula piena: sono veramente contento. Non stupito: è il giusto epilogo di questo processo che forse si doveva fermare un pò prima», ha commentato l’avvocato Enrico De martino, uno dei legali di Berlusconi, dopo la lettura della sentenza. «Ho sentito Berlusconi poco fa – ha aggiunto l’avvocato Federico Cecconi -, è evidentemente sollevato e soddisfatto». Secondo i pm milanesi, il pagamento effettuato da Berlusconi a Mariani, per indurlo a rendere testimonianze a lui favorevoli sulle «cene eleganti» a villa San Martino si sarebbero concluse a Siena. I legali del Cavaliere avevano chiesto la ricusazione del giudice, ma dopo oltre un’ora di camera di consiglio il nuovo collegio presieduto da Spina non ha ritenuto «che la mera esistenza di una dichiarazione di ricusazione possa comportare l’incapacità del giudice di procedere oltre nella discussione».

Per entrambi gli imputati il pm aveva chiesto una condanna a 4 anni. Quella di oggi era la prima udienza del nuovo collegio dei giudici, cambiato dopo che il precedente lo scorso 13 maggio aveva già giudicato Mariani per l’accusa di falsa testimonianza, condannandolo a 2 anni con la sospensione condizionale. Il processo col precedente collegio era già arrivato alle battute finali nel 2020: allora la richiesta del pm era stata di 4 anni e 2 mesi di reclusione per Berlusconi e di 4 anni e mezzo per Mariani.

Ultime News

Articoli Correlati