Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Magistrati no-pass, Ermini ne scova tre al tribunale di Arezzo

Si tratta di un giudice e due pm senza green pass che non si sono presentati a lavoro dopo il 15 ottobre. La notizia è emersa nel corso di una visita dei vertici del Csm
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Ci sono tre magistrati in servizio al tribunale di Arezzo senza green pass. Si tratta di due pubblici ministeri, che ieri non si sono presentati in ufficio dopo aver preso un giorno di ferie in occasione del 15 ottobre, primo giorno di obbligo del certificato verde nei luoghi di lavoro pubblici e privati, e di un giudice della sezione civile.

La notizia, riferisce «La Nazione», è emersa ieri nel corso di una visita ufficiale al tribunale aretino del vicepresidente del Csm, David Ermini, del consigliere Michele Ciambellini, del presidente della Corte d’appello di Firenze, Alessandro Nencini, e del procuratore generale Marcello Viola. Con il presidente del tribunale Valentino Pezzuti e il procuratore capo Roberto Rossi hanno affrontato alcune tematiche relative al personale mancante, all’avvio dell’Ufficio del processo per lo smaltimento dell’arretrato ed anche il nodo delle toghe “no pass”.

Sarebbe al momento – ma verifiche sono in corso – l’unico caso di magistrati no green pass nel distretto di Corte d’appello di Firenze. Sono in corso valutazioni per capire come si comporteranno i capi degli uffici giudiziari nei confronti dei tre magistrati no vax. «Il Consiglio superiore della magistratura si muove secondo le line e guida emerse per tutti gli appartenenti alla pubblica amministrazione- ha spiegato il vicepresidente Ermini, rispondendo a “La Nazione” sul tema green pass – Il problema dei magistrati è né più, né meno quello di tutti i dipendenti pubblici. Ma il compito di iniziare il procedimento disciplinare spetta al procuratore generale e al ministro».

Ultime News

Articoli Correlati