Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

La poesia di Alfredo Guarino: “La margherita delle carceri”

Alfredo Guarino, cassazionista, ha conseguito la toga d’oro agli esami di procuratore legale e la medaglia d’oro al merito forense.
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

POESIA

Alfredo Guarino, cassazionista, ha conseguito la toga d’oro agli esami di procuratore legale e la medaglia d’oro al merito forense.

Occupandosi costantemente della tutela dei diritti umani, ha partecipato, nella delegazione italiana, alla redazione, nelle Nazioni Unite, della Dichiarazione Universale dei Diritti delle Vittime del reato e dell’abuso di potere e ha predisposto la prima bozza del disegno di legge sul loro indennizzo presentata alla Camera, lavorando nella commissione ministeriale che ha redatto la parte relativa all’esecuzione penale del nuovo codice di procedura.

È stato per due trienni vicepresidente della Anf ed è attualmente vicepresidente del Comitato italiano dell’Unione Internazionale Avvocati, ai cui lavori partecipa per il diritto penale, il diritto di famiglia, il diritto della stampa e la gestione internazionale dei patrimoni. Componente di diverse associazioni internazionali nel campo giuridico, ha presentato relazioni in vari congressi, seminari e convegni, con pubblicazioni in Giappone, Stati Uniti, Francia, Spagna, Croazia e Repubblica Ceca.

Ha insegnato diritto e procedura penale, con riferimento al diritto europeo, nelle scuole di specializzazione per le professioni forensi delle università Federico II e Parthenope. Coltivando la passione per la letteratura, oltre a variezspeciale della giuria per il concorso Pablo Neruda), “Amor carnale e amor spirituale” ( che ha ottenuto il primo premio al concorso Dostoevskji), “Foglie di pensato”, “Trucioli di amore, di vita”, nonché il secondo premio con la silloge “Fiori della vita” al Premio Bona Sforza d’Aragona.

 

Ultime News

Articoli Correlati