Il Dubbio di oggi

Il Dubbio del lunedì

Figliuolo: «80% di vaccinati entro la settimana. Il green pass? Scelta giusta»

Il commissario per l'emergenza: «La vaccinazione difende dal contagio al 77%, dall’ospedalizzazione oltre il 93%». Domani l’Ema si pronuncia sulla terza dose
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

«Siamo al 79,1% di vaccinati. Questa settimana arriveremo all’80%». Ad annunciarlo è il commissario per l’emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo a Che tempo che fa su Rai3. Quindi i dati nel dettaglio: «Oggi siamo a 42 milioni e 700mila cittadini vaccinati. Avevo ipotizzato per metà ottobre l’82%. Stimiamo che al 15 ottobre avremmo attorno all’81% di vaccinati». «Devo ringraziare i giovani: in pochissimo tempo hanno raggiunto quasi l’80% di prime dosi», sottolinea il generale.

«La terza dose? Bisogna fare l’Rna, anche chi ha fatto Astrazeneca», aggiunge Figliuolo, assicurando sulla quantità di dosi a disposizione «per vaccinare di nuovo tutti gli italiani. Adesso siamo partiti con gli over 80, le Rsa e i sanitari più esposti, gli over 60».  «Ho già firmato una circolare affinché queste classi possano essere fatte in parallelo», ha aggiunto per poi annunciare: «A breve esce una circolare per i fragili».  In merito a un eventuale aumento della platea di persone a cui somministrare la terza dose di vaccino anti-covid «noi siamo pronti. Abbiamo tutte le dosi», spiega. «Domani l’Ema si riunirà e dirà qualcosa sulla terza dose e poi l’Aifa farà altrettanto. Aspettiamo gli esperti». «Voglio citare i dati delle ultime settimane: la vaccinazione difende dal contagio al 77%, dall’ospedalizzazione oltre il 93% e dalla terapia intensiva e dalla morte il 96%», fa sapere il generale.

Quella sull’applicazione del Green pass «è una scelta giusta che ci dà libertà e spinge gli esitanti a fare un ulteriore passo», prosegue il commissario. Fra i non vaccinati, secondo Figliuolo, «c’è una fetta di persone che può essere convinta. Credo che nello scetticismo ci sia una parte di paura e poi c’è questa parte di ’fake news’. Io dico: confrontatevi con chi sa di scienza», aggiunge.

Ultime News

Articoli Correlati